Eng Ita

Web Mobile

Saper distinguere le mode passeggere dall'affermarsi di nuove tecnologie utili, che determineranno una svolta nell’utilizzo dei media digitali, è la chiave del successo di quelle aziende che anticipando la tendenza di un mercato esigente e maturo, sapranno dialogare e avvicinarsi ai propri interlocutori.

La “Touch Experience” dei nuovi dispositivi mobili ha segnato un cambiamento di percezione scrivendo il paradigma di fruizione di apps e webapp. Le applicazioni, nate attorno al telefonino della Apple, sono in effetti perfettamente in linea con le esigenze di “brand awareness” e offrono spunti notevoli per l’interazione con gli altri new e social media. 

Anche le webapp, che hanno il vantaggio di aderire a degli standard e non quindi a dei sistemi chiusi, trovano in questo paradigma la piattaforma di comunicazione più adeguata.

Oggi realizzare un sito significa prevederne anche la versione mobile o quanto meno realizzarlo secondo le tecniche del Responsive Design, nata quest'ultima per rendere i siti internet adattabili automaticamente ai diversi dispositivi su cui viene visualizzato, senza la necessità di creare più versioni del sito stesso.

La “Touch Experience”dell’iPhone sta segnando un cambiamento di percezione dei nuovi dispositivi mboili. Le applicazione nate attorno al telefonino della apple sono perfettamente in linea con le esigenze di “brand awareness” e offrono spunti notevoli per l’interazione con gli altri new e social media

 

Facebook, MySpace e Twitter continuano a crescere sia in termini di popolarità indiretta che di utilizzatori attivi, e lo stesso accade per il mobile. Le aziende si stano rendendo conto dell’importanza di un dialogo costante con il proprio pubblico e accedere alla dimensione mobile ha fornito agli esperti di marketing una nuova modo di diventare elementi attivi nel dialogo fra impresa e mercato.